supporto

Supporto Psicologico

Cari Genitori,
quando il medico ci comunica che nostro figlio ha un “problema”, di qualsiasi natura esso sia, la nostra prima preoccupazione è sapere quanto questa condizione influenzerà la sua e la nostra vita, se sarà una situazione passeggera o di lunga durata, se sarà risolvibile oppure no.
La diagnosi ci coglie sempre impreparati e ci lascia molte perplessità e molta preoccupazione.

Affrontare assieme le stesse problematiche, condividere le stesse emozioni AIUTA ad uscire dalla solitudine che nasce dalla convinzione che non ci sia nessuno come noi.
Appartenere allo stesso gruppo, ritrovarsi con persone che hanno le stesse caratteristiche aiuta ad accettare la propria situazione, a renderla meno drammatica.

Tutte le nostre attività per il supporto psicologico partono da queste riflessioni:


Tutte le condizioni che intaccano la possibilità di crescere (la fisiologica spinta evolutiva alla crescita), così come la condizione di deficit di GH e la dimensione della sessualità in senso lato, così come la Sindrome di Turner, meritano un’attenzione che va al di là dell’aspetto esclusivamente medico.

Tenendo in considerazione i dovuti distinguo tra una condizione di deficit di GH e la Sindrome di Turner, i quali condividono probabilmente solo l’aspetto legato alla potenziale caratteristica della bassa statura e la medesima terapia (il GH), riteniamo importante affrontare ogni caso come caso singolo, evitando pericolose generalizzazioni.

Esiste infatti un’ampia variabilità clinica della Sindrome di Turner, e al di là delle caratteristiche puramente mediche, la nostra esperienza clinica ci ha consentito di rilevare che alle componenti genetiche si aggiungono quelle relazionali e che, insieme ad altre caratteristiche individuali, determinano strategie più o meno funzionali o disfunzionali di affrontare eventi stressanti, quali una diagnosi di questo tipo.

Concordiamo con quelle ricerche che rilevano le conseguenze negative legate al segreto sulla diagnosi. A tal scopo riteniamo prezioso sia il momento della comunicazione della diagnosi, come spazio informativo e “contenitivo”, sia la possibilità di offrire uno spazio psicologico per i genitori, i quali possono necessitare di un percorso verso l’integrazione e l’accettazione della diagnosi del figlio, o di un supporto psico-educativo rispetto alle modalità e ai momenti più idonei di gestione delle informazioni inerenti la diagnosi nella relazione con il figlio.

Il supporto psicologico può rappresentare poi una fonte di prevenzione importante in una fase critica come l’adolescenza, in cui la costruzione dell’identità, che rappresenta uno dei principali compiti evolutivi in questa fase di sviluppo, avviene a partire dalla percezione (più o meno consapevole) di un aspetto di “diversità” rispetto ai coetanei e comunque da una “ferita narcisistica” legata ad un corpo che nel suo aspetto e nel suo funzionamento è carente.

In adolescenza si snoda anche l’intero processo di separazione/individuazione, che può essere ostacolato da dinamiche relazionali iper-protettive che spesso s’ instaurano tra genitori e figli in presenza di condizioni organiche e croniche.
La sindrome di Turner inoltre, può essere associata, in gradi diversi, a deficit visuo-spaziali dell’apprendimento, che possono necessitare di approfondimenti diagnostici e di interventi specifici.

In un ‘ottica di “promozione della salute” in cui quest’ultima venga intesa non più come mera assenza di malattia, ma come promozione della qualità di vita, riteniamo sempre più necessario lavorare in un’ottica multidisciplinare, in cui la presa in carico di queste ragazze/i e di queste famiglie coinvolga un’equipe che comprenda pediatri, endocrinologi, chirurghi, psicologi e neuropsichiatri infantili, i quali devono lavorare congiuntamente e secondo gli interessi non solo attuali, ma anche futuri, sia del bambino che dei suoi genitori.


VISUALIZZA LA LISTA DEI CENTRI PER IL SUPPORTO PSICOLOGICO >
     


SOSTENERE A.Fa.D.O.C.
I modi in cui puoi aiutare A.Fa.D.O.C. e sostenere i nostri progetti sono davvero molti.
Puoi diventare socio, donare il 5 x 1000, acquistare i nostri gadgets, fare una donazione, una partnership aziendale, volontariato, ecc...
Non ti resta che cliccare e scegliere quello più adatto a te >
CHI SIAMO
L’Associazione Famiglie di Soggetti con Deficit dell’Ormone della Crescita ed altre Patologie,da cui l’acronimo A.Fa.D.O.C., è nata il 26 ottobre 1993...

Scopri chi siamo e leggi la nostra storia >


PATOLOGIE DI RIFERIMENTO
A.Fa.D.O.C. segue più patologie, tutte collegate in qualche misura alla terapia con GH (ormone della crescita), almeno in età pediatrica ad esclusione delle sindromi di Ehlers-Danlos che vengono trattate nella sezione dedicata.

Approfondisci>

CENTRI PRESCRITTORI
Entra e viualizza la lista dei centri prescrittori divisi per regione
Approfondisci>








Iscriviti alla newsletter AFaDOCNews